News

AGENTI E BROKER ITALIANI? OLTRE LA META’ HA UNA ETA’ COMPRESA FRA 41 E 55 ANNI. SOTTO I 40 ANNI SOLO IL 12,3%

12 Marzo 2017

Sono 15.585, il 53,3% del totale ed è la fascia di età più rappresentata degli intermediari iscritti nelle sezioni A e B del Rui nel 2015 (ultimo dato disponibile). È quella compresa fra i 41 anni e 55 anni.

La professione di agente o broker non appartiene diciamo così ai “giovani”? È proprio così se si considera che dopo questa fascia di età troviamo quella compresa fra 56 e 65 anni (22,8%, sono in tutto 6.670). E per completare il quadro solo il 12,3% (3.583) degli agenti e dei broker iscritti al Rui ha una età fino a 40 anni, mentre chi ha oltre 66 anni (3.309) rappresenta l’11,4%.

Quanto possono influire questi numeri nell’immaginare il futuro di questa professione, riferita ad agenti e broker? La risposta non è delle più semplici anche perché l’approccio a questa professione è completamente cambiato rispetto a tanti anni fa, mentre per chi ha già una età conta di più la capacità di adattamento al cambiamento. E siccome molto spesso ai congressi dei gruppi aziendali agenti o in quelli delle associazioni di categoria degli intermediari (con riferimento ad agenti e broker) si lanciano inviti ai “giovani” a farsi avanti è anche utile conoscere i numeri e avere il quadro chiaro della situazione.

Facendo un distinguo fra maschi e femmine, i dati di fine 2015 evidenziano per i maschi una percentuale del 40,2% rappresentata dalla fascia di età da 41 a 55 anni, del 17,8% da 56 a 65 anni, del 9,7% da oltre i 66 anni. Solo l’8,3% degli agenti e broker maschi iscritti al Rui ha una età fino a 40 anni.

Per quanto riguarda le femmine, il 13,3% è costituito da chi ha una età compresa tra 41 e 55 anni, il 5% da chi ha una età compresa fra 56 e 65 anni, il 4% da chi ha una età fino a 40 anni. Sono solo 486 le donne che hanno oltre 66 anni: rappresentano solo l’1,7%. In totale, i maschi sono 22.157 (76%), mentre le femmine sono 6.990 (24%). I dati sono dell’Ivass.

FONTE: TUTTO INTERMEDIARI