News

Amazon, la longa manus sulle polizze

25 Giugno 2018

Amazon sembra sempre più lanciata nel voler conquistare quote di mercato nell’assicurazione. Le grandi manovre riguardano per il momento gli Stati Uniti. Dopo aver lavorato su un progetto riguardante le polizze sanitarie, il gigante dell’e-commerce starebbe considerando di iniziare a offre polizze casa basate sulle tecnologie smart home attraverso l’assistente vocale Alexa.
Secondo quanto riporta il network americano Cnbc, i dispositivi smart home stanno diventando molto diffusi degli Usa: nel Paese sono presenti più di mezzo milione di device domestici, per un totale di 21,8 milioni di utenti connessi alla rete. Gli esperti intervistati da Cnbc, tuttavia, sono scettici a proposito dei benefici che lo sbarco di Amazon in questo mercato apporterebbe per i consumatori: secondo Lynne McChristian dell’Insurance information institute, “l’assicurazione non è qualcosa che può essere inscatolata e spedita”, ma “una delle industrie più regolamentate degli Usa”; scettico Michelle Megna, managing director di Insurance.com, che ha dei dubbi sul fatto che ci siano “molti benefici che proprietari di casa non troverebbero altrove”, aggiungendo che “dovremmo aspettare e vedere: potrebbe essere che questa iniziativa finisca nel vuoto, rispecchiando l’esperimento di Google nella vendita di polizze auto”.

 

FONTE INSURANCE TRADE