News

Dai farmaci alle polizze: occhio ad Amazon

26 Novembre 2017

Cvs Health, colosso Usa della distribuzione di prodotti farmaceutici, potrebbe acquistare la compagnia assicurativa Aetna. Una mossa che molti analisti considerano anti-Amazon. Da tempo, infatti, il gigante globale dell’e-commerce punta a espandere le proprie aree di interesse estendendole al settore farmaceutico e a quello assicurativo. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal nelle scorse settimane, il deal potrebbe essere definito entro la fine di questo mese. Cvs avrebbe offerto 200 dollari per ogni azione Aetna, in un accordo valutato complessivamente 66 miliardi di dollari. La compagnia Usa, terzo operatore sanitario del Paese, il 3 luglio 2015 aveva annunciato l’acquisizione della rivale Humana (per 37 miliardi di dollari), ma l’Antitrust americana aveva bocciato il deal.
Come accennato, molti osservatori leggono questa acquisizione in chiave anti-Amazon. L’azienda fondata da Jeff Bezos punta al settore farmaceutico e avrebbe già ottenuto la licenza come distributore all’ingrosso di farmaci negli Usa. Il colosso dell’e-commerce, inoltre, da un anno ha messo un piede anche nel settore assicurativo con Amazon Protect (lanciato anche in Italia pochi giorni fa), un sistema di copertura assicurativa contro danni accidentali, furto e guasto rivolta agli acquirenti di prodotti tecnologici. Realizzata in collaborazione con The Warranty Group, Amazon Protect, offre protezione per due o cinque anni dalla consegna del prodotto, copre sinistri che non sono tipicamente coperti dai produttori, così come i danni in misura superiore a quanto può essere fornito dai produttori.

Fonte Insurance Trade