News

DICA TRENTATRÈ….. – Il pensiero della settimana di Guido Dalmasso

25 Giugno 2019
guido_dalmasso_avatar

DICA TRENTATRÈ…..

Il pensiero della settimana di Guido Dalmasso

 Carissimi amici,

si sono appena spente le luci sul palco del XXXIII Congresso del nostro Gruppo Agenti e già ripartono a pieno regime i lavori di tutti gli organi che lo coinvolgono.

 È stato uno dei migliori congressi cui ho potuto assistere: vero, intenso e al contempo duro com’è giusto che sia un evento come il nostro. I colleghi che lo volevano hanno potuto alternarsi al microfono e rivolgendosi alla numerosa platea che li ascoltava hanno esternato il loro pensiero. Molti hanno apprezzato il lavoro svolto, altri invece lo hanno criticato. Qualcuno, ricordando le orbite delle comete che ogni tanto incrociano quella terreste, ha fatto una veloce apparizione per poi scomparire nuovamente fino al prossimo congresso.

 I più però, me compreso, hanno preferito rimanere seduti in platea sentendo dalla voce di Vincenzo Cirasola cosa è stato fatto nel triennio appena conclusosi, hanno apprezzato la relazione che il Presidente del Congresso, Roberto Romani ha letto davanti al ceo Marco Sesana e hanno così valutato bene la situazione. La democrazia poi ha chiuso il cerchio, abbiamo votato e la maggioranza ha deciso. I risultati li conoscete tutti e non lasciano certo spazio a dubbi.

 Il lavoro dunque riprende e la primissima cosa da fare era definire la nuova squadra. Il consiglio direttivo si è rinnovato con l’ingresso di 10 nuovi componenti, più di un quarto, e anche la nuova Giunta, appena nominata dal presidente, è stata rinnovata di un terzo e vedrà l’impegno di 3 nuovi colleghi. La scelta del presidente certamente non è stata facile, ma a mio avviso svolta con razionalità e responsabilità, come egli stesso ha spiegato nella lettera inviata ieri al Consiglio Direttivo e per conoscenza anche a tutti gli associati. Come ben sapete sono stato orgogliosamente membro della Giunta uscente e con pari orgoglio ho deciso di lasciare spazio ad altri colleghi che quest’onore/onere non l’avevano ancora avuto.

 Si è parte attiva del Gruppo a prescindere dal ruolo “ufficiale” che si ricopre, se ad animarci è lo spirito di servizio. L’anima del Ga-Gi sono i suoi iscritti e il più grande aiuto che può essere fornito è partecipare attivamente alle riunioni di zona, ascoltare attentamente i propri rappresentanti quando illustrano i risultati che la Giunta ha ottenuto e contribuire con interventi positivi a migliorarli.

Si è parte attiva del gruppo anche quando, come me, si continua a mettere a disposizione di tutti le proprie capacità in nuovi ruoli e nuove forme senza farci contagiare dal “virus del non nominato” o peggio ancora dalla “sindrome dell’escluso” (come ha scritto il presidente) meschina e pericolosa patologia che colpisce chi (presuntuosamente) ritiene di poter vantare dei diritti sugli altri. E questo vale anche per i componenti delle commissioni tecniche, che verranno preste nominate. Più è alto lo spirito di servizio meno si è predisposti a contrarla, viceversa invece…….

 Facciamoci dunque una bella autodiagnosi e come davanti al medico diciamo….. trentatrè, se siamo davvero persone “limpide” scopriremo di godere di ottima salute e di poterla trasmettere agli altri.

C’è un bene solo da difendere ed è il “noi”, l’io è meglio se lo lasciamo a casa.

 Buona lettura

 Guido Dalmasso

Ex componente di Giunta Esecutiva (non contagiato)