News

Editoriale del presidente del 8 maggio 2015

8 Maggio 2015

Cari colleghi, come di consueto, anche quest’anno sono stato invitato dal presidente Gabriele Galatieri di Genola a partecipare assieme a una delegazione della Giunta, all’assemblea degli azionisti di Assicurazioni Generali che si è tenuta lo scorso 30 aprile a Trieste. In quell’occasione il group ceo Mario Greco ha ribadito la centralità del business assicurativo per la compagnia e che i risultati raggiunti sono stati possibili grazie all’apporto del canale agenziale. Inoltre ha ribadito come in Italia, in Germania e in Francia circa il 70% dell’intero fatturato di Generali è generato dagli agenti. Se queste sono le osservazioni pubbliche rilasciate da Greco, nel corso di un breve colloquio privato, egli mi ha detto di essere molto lusingato per i risultati raggiunti soprattutto da noi ex agenti Assicurazioni Generali, nonostante le difficoltà operative che stiamo subendo a causa della ristrutturazione. Lusinghe confermate anche dal nostro a.d. Philippe Donnet che mi ha presentato ai country manager di Francia e Germania, con i quali ho avuto un breve confronto e ai quali ho preannunciato l’incontro che avrò con i rispettivi rappresentanti di gruppi in occasione dell’evento organizzato dal BIPAR il prossimo 21 maggio a Bruxelles. In quell’occasione ci sarà modo di proporre ai rappresentanti degli altri due stati, dove gli agenti rivestono un ruolo di primo piano nel core business aziendale, di creare un coordinamento europeo degli agenti di Generali Europe che ci permetta di confrontarci sulle varie questioni e prassi in essere nei diversi contesti. Concludo informandovi che l’altro ieri si è svolto a Mogliano Veneto un incontro tra la Giunta e i vertici di Generali Italia, per cercare di risolvere o attenuare le varie problematiche che attanagliano la nostra quotidiana attività lavorativa. Ai vari manager presenti abbiamo ribadito, con la solita fermezza e chiarezza, le nostre ripetute richieste, in particolare richiedendo una maggiore autonomia assuntiva e operativa, specialmente nei rami danni. Infine, dopo la riunione i lavori di giunta sono proseguiti per iniziare a preparare la relazione del prossimo Consiglio Direttivo che si terrà entro la fine del mese, al cui ordine del giorno affronteremo, tra i vari argomenti, i problemi che stiamo subendo a causa di questa newco. Anche se devo dire che dopo la presentazione svolta all’assemblea, e gli incontri successivi e i dati mostrati una domanda mi è sorta spontanea. Cosa farebbero le Generali senza agenti? Ebbene, a mio avviso non esisterebbero. Buona lettura!

Il presidente

Vincenzo Cirasola