News

Francia: prosegue la concentrazione delle reti agenziali nel 2014 L’Osservatorio francese degli agenti generali 2015 evidenzia le evoluzioni in corso nella professione, a seguito principalmente delle nuove normative (ANI, legge «Hamon»), ma anche a seguito del processo di digitalizzazione del settore assicurativo.

26 Maggio 2015

L’Osservatorio francese degli agenti generali 2015 evidenzia le evoluzioni in corso nella professione, a seguito principalmente delle nuove normative (ANI, legge «Hamon»), ma anche a seguito del processo di digitalizzazione del settore assicurativo.

 

L’Osservatorio francese degli agenti generali 2015 evidenzia le evoluzioni in corso nella professione, a seguito principalmente delle nuove normative (ANI, legge «Hamon»), ma anche a seguito del processo di digitalizzazione del settore assicurativo.

Nel suo dossier «Agents généraux», l’Argus del 24 aprile scorso ha ripreso le principali risultanze dell’osservatorio e presentato i dati chiave del 2014.

Dall’indagine è anche emerso che in generale gli agenti vogliono in futuro puntare sullo sviluppo degli affari per le PMI e micro imprese, inserendosi maggiormente nel settore della previdenza collettiva.

In generale si registra un calo del numero di agenti: Aréas Assurances accusa il calo più forte (9,2%) davanti a Generali (8,7%). Axa France è stabile ma diminuiscono i punti vendita. Le reti di AvivaThélem Assurances Swiss Life continuano a calare.

 

Riguardo al fatturato medio, si registrano importanti scarti tra le varie reti. Per Aréas Assurances la media delle commissioni percepite per agenzia è in calo o comunque stagnante dopo aver registrato una crescita nel 2013. La rete Generali rimane stabile, mentre nelle altre reti la media delle commissioni cresce di oltre il 2%. Aviva registra una crescita dell’8,4%. Gan Assurances si distingue dal gruppo con una crescita del 25%. 

 

Riguardo ai settori di presenza degli agenti, anche nel 2014 l’assicurazione danni si conferma il terreno predominante. Per la maggior parte delle reti i rami danni rappresentano oltre l’80% delle commissioni percepite.
Swiss Life si rivela la rete più diversificata in termini di prodotti.

 

Il mercato principale degli agenti francese rimano quello dei privati. La rete Generali è la sola a realizzare meno del 50% della sua attività in questo comparto. Le reti di Axa e MMA registra belle performance sul segmento delle PMI e micro imprese, con più di un quarto delle commissioni ricevute da questa tipologia di clienti. Bilanciata l’attività della rete Aviva tra i due comparti (50%).

FONTE ASSINEWS