News

Generali, accordo globale con Obi Worldphones

3 Settembre 2015

Il Gruppo Generali e Obi Worldphones hanno annunciato un accordo esclusivo su scala globala attraverso il quale Generali sfrutterà il canale mobile raggiungendo fino a 20 mercati in rapida crescita entro il 2017. Le app di Generali saranno integrate nei nuovi Worldphones di Obi con l’obiettivo di raggiungere una base potenziale di consumatori di oltre 10 milioni di persone.

“Questo accordo innovativo con Obi Worldphones – ha commentato Giovanni Giuliani, Group Strategy and Business Development Director del Leone di Trieste – permetterà a Generali di offrire servizi di grande utilità ad un segmento di clienti di grande potenziale attraverso il loro strumento preferito: lo smartphone. Generali, attraverso la sua app, sarà presente nella schermata principale dei cellulari Obi, dando vita a una nuova forma di coinvolgimento con i clienti. Siamo molto felici di lavorare con Obi, una startup tecnologica di ultima generazione e con un riconosciuto track record che si distingue per il suo design di alta qualità e le sue eccezionali capacità distributive”.

Obi – si legge in una nota – è una startup il cui co-fondatore è John Sculley, ex CEO di Apple. Il suo obiettivo “è di operare nel settore dinamico e in veloce sviluppo della telefonia mobile in numerosi Paesi raggiungendo i giovani consumatori con dispositivi all’avanguardia a prezzi contenuti”.

I dispositivi Obi Worldphones – dotati di un sistema operativo Android – sono progettati da Ammunition, studio di San Francisco che è risultato al primo posto nel ranking 2015 di Fast Company delle 10 società più innovative al mondo nel campo del design. “Il vasto network distributivo di Obi nei suoi mercati target – prosegue la nota – è reso possibile dalla partnership con Inflexionpoint, realtà leader a livello globale nelle supply chain nel settore IT.

Secondo i termini dell’accordo, del quale potrete trovare una sintesi in calce all’articolo, Generali e Obi svilupperanno insieme una piattaforma assicurativa mobile basata su app “native”, integrate nel set-up standard dei cellulari, con l’obiettivo di coinvolgere i consumatori “attraverso l’offerta di servizi di grande utilità” direttamente nell’home screen dei cellulari Obi Worldphones. Le applicazioni saranno sviluppate sulla base delle caratteristiche specifiche dei singoli Paesi e offerte ai clienti dei mercati in cui sia Generali sia Obi operano, a partire da Turchia, India, Indonesia, Vietnam, Filippine ed Emirati Arabi Uniti nel 2015, con l’obiettivo di raggiungere 20 Paesi entro il 2017.

FONTE INTERMEDIA CHANNEL 28 AGOSTO