News

GENERALI LANCIA UNA NUOVA POLIZZA VITA E ACCELERA SUI PRODOTTI IBRIDI

8 Ottobre 2017

GeneraEquilibrio traina nel comparto vita la crescita di Generali Italia, che accelera sulla trasformazione del portafoglio verso i prodotti ibridi e presenta GeneraValore, una nuova polizza multiramo. Il punto sull’andamento della produzione e sulle strategie nel comparto vita è stato fatto da Stefano Gentili, responsabile marketing e distribuzione, e Giancarlo Bosser, responsabile vita ed employee benefits di Generali Italia un incontro con la stampa (nella foto) a margine della tappa milanese di Accelerazione, il road show che in varie città italiane ha coinvolto oltre 5mila fra agenti e consulenti assicurativi.

 

La rete distributiva di Generali Italia è formata da circa 1.350 agenzie, 2.300 agenti, 16mila consulenti commerciali e circa 7mila impiegati amministrativi. Al road show hanno partecipato i top manager della compagnia e di Banca Generali, oltre a rappresentanti di gestori internazionali come Morgan Stanley e Black Rock, che hanno incontrato gli agenti per illustrare direttamente le asset allocation di GeneraValore.

 

 

“Questo prodotto punta a offrire rendimenti in un mercato caratterizzato da bassi tassi d’interesse“, ha spiegato Gentili, “e segue l’uscita a luglio del Pir GeneraCrescita. Nelle prossime settimane verrà invece lanciato un piano di risparmio per gli studi di figli e nipoti: non prevede bonus per gli studenti particolarmente meritevoli, in modo da non penalizzare gli altri, ma offre alcuni servizi offerti grazie a partnership con soggetti come Samsung e Treccani. In questo modo pensiamo di offrire un catalogo di soluzioni ibride in grado di coprire tutte le esigenze della clientela. Per Generali la rete agenziale resta il canale privilegiato; negli ultimi tre anni non abbiamo avuto perdite di agenti, e i casi di pluri-mandato sono assolutamente marginali, circa una cinquantina in tutto”.

 

La compagnia preme l’acceleratore sui prodotti ibridi. “Generali Italia ha intrapreso con più determinazione degli altri concorrenti il cambiamento della produzione”, ha spiegato Giancarlo Bosser, “il primo semestre del 2017 ha registrato una serie di risultati positivi in questo comparto. A giugno la produzione netta totale nel segmento retail è stata pari a 2,138 miliardi di euro, di cui 1,347 in prodotti ibridi: oltre il 60% della raccolta totale, rispetto al 31% dello stesso periodo del 2016. L’obiettivo è di arrivare per la fine del 2018 al 100% della nuova produzione attraverso prodotti ibridi. In questi primi sei mesi del 2017, il fattore trainante per la crescita del comparto è stato GeneraEquilibrio: presentato nel febbraio del 2017, nei primi sei mesi è stato scelto da più di 24mila clienti e ha raccolto premi per oltre 789 milioni di euro rappresentando quasi il 30% dell’intera produzione. La ragione della trasformazione verso la produzione ibrida sono sostanzialmente due: le modifiche della regolamentazione (Solvency II) relative all’assorbimento di capitale regolamentare sui singoli tipi di polizze e il perdurante clima di bassi tassi d’interesse. Quest’ultimo non favorisce più il collocamento di polizze tradizionali di ramo primo: i cui rendimenti, anche se superiori a quelli dei titoli di stato di eguale durata, si riducono progressivamente”.

FONTE ASSINEWS