News

Generali ora punta sull’assistenza

26 Maggio 2015

Gli agenti di Generali Italia avranno anche il mandato di Europ Assistance, la compagnia di assistenza del gruppo.

 

Gli agenti di Generali Italia avranno anche il mandato di Europ Assistance, la compagnia di assistenza del gruppo. Un’altra mossa verso il potenziamento della società che ha sede a Parigi ed è interamente controllata dal Leone. I 2.600 agenti della compagnia guidata da Philippe Donnet potranno distribuire sia prodotti di assistenza al viaggio dedicati al retail sia polizze per le imprese, come Business Pass, dedicate alle aziende con personale viaggiante.

Una novità importante che «nasce nell’ambito del coordinamento delle strategie distributive del gruppo», hanno dichiarato ieri da GeneraliItalia. Finora i prodotti Europ Assistance, guidata in Italia da Bruno Scaroni, sono stati collocati dagli agenti della compagnia all’interno di altre polizzeGenerali, in un unico pacchetto. Come nel caso delle polizze Rc Auto che prevedono assistenza stradale offerta da Europ Assistance, oppure per i prodotti sanitari che in caso di necessità supportano gli assicurati con la centrale operativa della società di assistenza. Ma la vendita diretta consentirà agli agenti di collocare direttamente le polizze Europ Assistance, «integrando l’offerta con servizi di assistenza e soccorso per i viaggi dei propri clienti», hanno dichiarato da Trieste. Già a inizio anno era partito un profondo piano di riassetto di Europ Assistance che, con 1,3 miliardi di premi, si spartisce il mercato dell’assistenza insieme ad altri colossi mondiali come Allianz, Axa Assistance o la spagnola Mapfre.
Una riorganizzazione passata per la nomina di un nuovo numero uno a Parigi: Antoine Parisi, che ha preso il posto di Martin Vidal e in questi mesi ha rivisto la squadra dei manager di Europ Assistance. Come nel caso dell’ultimo arrivato, Pierre Brigadeau, nominato responsabile vendite e marketing con il coordinamento sulle quattro aree di business, ovvero auto, viaggi, salute e casa, come anticipato da MF-Milano Finanza lo scorso marzo . «Il riassetto è più profondo di un semplice cambio di management» aveva dichiarato a MF-Milano Finanza Paolo Vagnone, responsabile dei business globali del gruppo. «Nel passato la società ha avuto una gestione molto indipendente dal gruppo, specializzandosi in singoli Paesi. L’intenzione per un business globale come l’assistenza è aumentare il coordinamento a livello centrale». L’operazione sulla rete diGenerali Italia è certamente un passo importante in questa direzione.

FONTE MF