News

Gli italiani sono poco consapevoli del rischio catastrofale

15 Ottobre 2017

Circa l’83% delle famiglie italiane non sa di essere esposta al pericolo catastrofale, nonostante il 78% delle abitazioni, nel nostro Paese, sia esposto a un rischio medio alto, fra terremoto e idrogeologico.

 

È quanto è emerso a Roma, venerdì 13 ottobre, nel corso della conferenza stampa organizzata da Ania, in occasione della giornata mondiale per la riduzione dei disastri naturali, cui hanno partecipato assicuratori, imprese e istituzioni, per trattare un tema ormai cruciale per l’Italia.

La presidente, Maria Bianca Farina, ha illustrato i principali dati della ricerca svolta dall’Ania sull’interesse degli italiani ad assicurarsi e le opzioni per garantire una protezione adeguata e sostenibile ai cittadini. Dallo studio emerge una bassa percezione dell’esposizione al rischio catastrofale da parte delle famiglie ma anche una buona propensione degli italiani a sottoscrivere una polizza che copra i rischi catastrofali a determinate condizioni.

“L’Italia – ha detto Farina – ha bisogno di fare sistema: ognuno deve fare la propria parte in un’ottica di prevenzione”.

 

Insurance trade