News

I VERTICI DEL GRUPPO AGENTI GENERALI: NESSUNA PARTECIPAZIONE AL ROADSHOW DELLA COMPAGNIA

15 Ottobre 2015

Manca l’ultima tappa prima della chiusura del Road Show 2015 – Scatto vincente organizzato da Generali Italia in tutto il territorio nazionale. Partito lo scorso 28 settembre da Venezia Mestre, la manifestazione si concluderà venerdì prossimo a Taormina.

Un Roadshow a cui non hanno partecipato i vertici del consiglio direttivo del Gruppo agenti Generali che hanno di fatto disertato gli appuntamenti, secondo quanto risulta a Tuttointermediari.it in segno di protesta per il malcontento della rete “storica” in merito al processo di unificazione delle reti Generali in Italia. E non solo.

La decisione dell’azienda di procedere, nell’ambito della giornata commerciale, anche alle premiazioni dei vincitori della gara di produzione 2014 non è piaciuta alla rappresentanza agenziale, rimasta sorpresa da questa scelta.

In sostanza gli agenti hanno ribadito in una lettera inviata qualche settimana fa al top management della compagnia, «che la cerimonia di premiazione, per storica  tradizione, ha sempre rappresentato un importante ed emozionante evento riservato esclusivamente agli agenti vincitori della gara e alle agenzie “eccellenti”, i quali venivano premiati direttamente dal top management, durante un’esclusiva serata seguita da cena di gala, proprio per dare ai “vincitori”  il giusto riconoscimento per i grandi risultati ottenuti».

Questa impostazione della compagnia ha rappresentato, per la giunta esecutiva del Gruppo agenti Generali una «mancanza di rispetto per le tradizioni» e «un segnale negativo che fa perdere il valore di essere vincitori». Una questione che va ad aggiungersi alle «disfunzioni informatiche e assuntive» che, a detta del gruppo, «sta depauperando le tradizioni di alcuni importanti valori che appartenevano alle Generali».

Da qui la delibera da parte del consiglio direttivo del gruppo (35 componenti) di non partecipare agli incontri del Road Show 2015. E l’invito è stato esteso anche agli iscritti al gruppo. Secondo fonti vicine al Gaa Generali, oltre la metà degli agenti “storici” avrebbero disertato gli incontri.

FONTE TUTTI INTERMEDIARI – 13 OTTOBRE