News

IVASS: PROVVEDIMENTI SANZIONATORI IN CALO NEL 2019 GRAZIE ALL’ACCERTAMENTO UNITARIO

19 Ottobre 2020

I provvedimenti sanzionatori emessi dall’Ivass nel 2019? Sono diminuiti del 46,8% rispetto all’anno precedente. Il calo è spiegato con l’introduzione del cosiddetto accertamento unitario, che consente di valutare in modo congiunto più violazioni commesse in un arco di tempo predeterminato, considerando quindi un’unica sanzione.

Il decremento registrato l’anno scorso si riscontra sia per le ordinanze di irrogazione della sanzione (-47,9%), sia per le archiviazioni dei procedimenti (-35,5%). Si è trattato, in particolare, di 767 provvedimenti (1.442 nel 2018) ripartiti tra 687 ordinanze di ingiunzione (1.318 nel 2018) e 80 archiviazioni (124 nel 2018).

Le sanzioni complessivamente irrogate sono ammontate a 4,6 milioni di euro (10,4 milioni nel 2018), con una contrazione rispetto all’anno precedente del 55,8%.

Come per il 2018, il maggior numero di procedimenti sanzionatori ha riguardato le violazioni delle norme a presidio dei diritti degli assicurati e dei danneggiati, in particolare per il mancato rispetto delle disposizioni sulla Rc auto.

Per quanto concerne gli intermediari la buona notizia è che le sanzioni irrogate dall’Ivass nei loro confronti sono diminuite: in tutto le ordinanze sono state 187 (266 nel 2018) per complessivi 1,6 milioni di euro (3,4 milioni di euro nel 2018).

FONTE TUTTO INTERMEDIARI