News

La scarsa informazione causa sinistri

4 Giugno 2018

Errori amministrativi e di gestione (59,5%) e l’inosservanza dell’obbligo d’informazione e consulenza (22%) sono le principali cause dei sinistri di responsabilità civile degli intermediari assicurativi. Questa la principale evidenza dell’Annual Report 2017 del Cesia – l’istituzione italiana promossa da Cgpa Europe per lo studio dei rischi della responsabilità civile professionale degli intermediari assicurativi – presentato ieri a Roma.

Secondo lo studio, le richieste di risarcimento hanno raggiunto, in Italia, il 35% del totale, nel triennio 2014-2017: un peso ancora inferiore a quello del mercato francese, dove, nel 2017, il mancato assolvimento dell’obbligo d’informazione e consulenza ha provocato il 57,7% dei sinistri.

Il difetto d’informazione e consulenza risulta l’unica causa di sinistro in forte crescita (+5,8% rispetto all’anno precedente), una tendenza che testimonia le aspettative degli assicurati verso gli intermediari, a cui è richiesto sempre più un lavoro di prevenzione del rischio di responsabilità civile.

FONTE INSURANCE TRADE