News

Nuova produzione vita IV trim 2015: analisi per ramo/prodotto e canale distributivo

14 Febbraio 2016

Nel IV trimestre 2015 la nuova produzione vita, relativa a polizze collettive delle imprese italiane ed extra-U.E., è ammontata a € 517 mln, l’ammontare più basso mai rilevato, pressoché dimezzato rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente; in tutto il 2015 il volume di nuovi affari ha registrato una contrazione pari al 31,1% rispetto all’anno 2014, a fronte di premi pari a € 2,4 mld.

In merito alla tipologia dei prodotti, nel IV trimestre oltre il 70% della nuova produzione relativa a contratti collettivi è rappresentata da polizze di ramo I e di ramo V, entrambe in deciso calo rispetto all’ultimo trimestre del 2014. Da inizio anno le nuove polizze di ramo I hanno raggiunto € 1,2 mld di premi, registrando un decremento del 33,7%, mentre le polizze di capitalizzazione sono state pari a € 667 mln, il 39,0% in meno rispetto al 2014. La parte rimanente è rappresentata quasi esclusivamente da premi legati alla gestione di fondi pensione, in ulteriore diminuzione anche nel IV trimestre rispetto all’analogo periodo del 2014, raggiungendo così da gennaio un
importo pari a € 569 mln, l’11,0% in meno rispetto all’anno precedente. Nel 2015 i premi relativi a nuove polizze linked sono invece ammontati a poco più di € 2 mln, registrando un portafoglio di nuovi affari in calo del 65,8% rispetto al 2014, mentre i premi delle nuove polizze malattia a lungo termine hanno superato i € 7 mln,
portafoglio più che triplicato rispetto all’anno precedente.

In riferimento ai canali distributivi, si è osservato come nel IV trimestre le reti agenziali, che da sole rappresentano il 64% dell’intera nuova produzione, abbiano riportato entrambe variazioni negative nella raccolta di nuovi premi rispetto all’analogo periodo del 2014; nell’intero anno le agenzie in economia hanno registrato un decremento del 39,2% rispetto al 2014, a fronte di un portafoglio di nuove polizze pari a € 1,1 mld, mentre gli agenti hanno raggiunto un importo di € 479 mln, in lieve diminuzione del 2,8%. Gli sportelli bancari e postali hanno osservato anche nel IV trimestre un calo di nuovi affari rispetto agli ultimi tre mesi del 2014, attestandosi ad una
quota di mercato pari al 26% dell’intera nuova produzione; nel 2015,a fronte di un ammontare di € 584 mln, hanno registrato un decremento del 19,4% rispetto al 2014. Una quota significativa (8%) delle nuove polizze collettive è anche raccolta dal canale altre forme (inclusi broker) che nel IV trimestre ha confermato l’andamento negativo registrato nei trimestri precedenti, attestandosi nell’intero anno a un calo del 37,3% rispetto al 2014, per un importo pari a € 277 mln. Il canale promotori finanziari nel IV trimestre dell’anno, pur raccogliendo un portafoglio di nuovi affari nettamente superiore a quello raccolto nel trimestre precedente, ha continuato a registrare un ulteriore decremento rispetto agli ultimi tre mesi del 2014, raggiungendo da inizio anno un ammontare pari a € 40 mln, il 71,2% in meno rispetto al 2014.

 

FONTE ASSINEWS