News

TECNOLOGIA E FATTORE UMANO. IL PRESENTE (E ANCHE IL FUTURO) DI ALLEANZA ASSICURAZIONI PASSA DA QUI. L’AD PASSERO: «VOGLIAMO DIVENTARE “AMAZON CON LE GAMBE”»

19 Febbraio 2017

La digitalizzazione della rete era uno degli obiettivi su cui Alleanza Assicurazioni (società del gruppo Generali specializzata nella previdenza e nella protezione delle famiglie) lavorava incessantemente da tempo. Oggi, nel corso della convention annuale della compagnia, che per il terzo anno consecutivo si è svolta a Genova (ai Magazzini del Cotone) è stato annunciato il completamento del progetto denominato Digit@ll Care, il nuovo modello di gestione della clientela in mobilità che permette la profilazione del cliente, fino all’acquisto con firma digitale e al pagamento tramite mobile Pos. Oggi sono 3.500 i consulenti della compagnia dotati di tablet in grado di servire i clienti a domicilio.

A Genova, Davide Passero, amministratore delegato di Alleanza Assicurazioni, alla presenza del country manager di Generali, Marco Sesana (che ha aperto i lavori) ha annunciato anche i risultati e le iniziative di sviluppo davanti a una platea di 700 persone e a oltre 15.000 collaboratori collegati in diretta streaming. (Nella foto, da sinistra, Sesana e Passero) Passero ha anche rimarcato l’importanza della relazione con il cliente. «Noi non gestiamo polizze, ma relazioni», così ha esordito, aggiungendo che «grazie al digitale e ai social media possiamo aumentare potentemente la nostra capacità di relazione. Vogliamo diventare “Amazon con le gambe”».

Nel dettaglio, il 2016 si è chiuso con una raccolta premi di 4,6 miliardi di euro (+2% rispetto al 2015), una raccolta netta vita di 1,4 miliardi di euro (+25%) e la nuova produzione a 2 miliardi di euro (record storico). In particolare i piani previdenziali hanno segnato un incremento a doppia cifra (+38%), grazie alla campagna di consulenza lanciata lo scorso anno e denominata Alleati per la Previdenza, che ha aiutato le famiglie italiane a interpretare la Busta arancione inviata dall’Inps..

La convention annuale è stata anche l’occasione per lanciare la nuova soluzione assicurativa Valore Alleanza, pensato per un risparmiatore prudente: è un prodotto ibrido di ultima generazione che ha l’obiettivo di «far crescere i risparmi con rendimenti competitivi rispetto ai titoli di Stato su un orizzonte temporale di almeno 5 anni». La composizione dell’investimento combina la gestione separata Euro San Giorgio, caratterizzata da rendimenti stabili nel tempo, con il Fondo Alleanza Obbligazionario, che adotta una strategia di investimento prudente a rendimenti più alti dei titoli di Stato, basata sulla volatilità contenuta. A questo si aggiungono garanzie di protezione per incidenti e infortuni, per chi vuole tutelare non solo il capitale, ma anche la propria persona e la propria famiglia.

Valore Alleanza dà la libertà di disporre dei propri soldi senza i vincoli della classica gestione separata. È possibile prelevare fino al 20% del capitale senza nessun costo e dopo il quinto anno è possibile uscire liberamente dall’investimento. La soluzione protegge la persona e la famiglia nei casi di decesso e gravi invalidità.

FONTE TUTTO INTERMEDIARI